Home » CRITICA » Andrea Domenico Taricco

Andrea Domenico Taricco

Andrea Domenico Taricco - Ferrari Renata

.

 

 

Renata Ferrari applica il senso mitico-simbolico a formulazioni formali che hanno come obiettivo preminente quello di descrivere la figurazione oltre il senso che quell’equilibrio morfologico consolida direttamente nello sguardo dell’osservatore. In altre parole, dilata le possibilità di ricezione a meccanismi inconsci determinati da una conoscenza preesistente e proietta l’indagine oggettiva, scaturita dall’immediatezza, a valori profondi, riferiti – in questo caso – proprio al mito. Zefiro è infatti il titolo di quest’opera realizzata ad acrilico su tela, in cui l’artista poetizza il significato ultimo della posa maschile in un’immagine atemporale, che affonda le proprie radici in verità ataviche. Immediatamente, ci s’invola nell’Olimpo degli Dèi greci, ove Zefiro era il nome del vento di ponente che portava ai mortali il messaggio della primavera imminente, elemento descritto dall’atto fisico ed involontario del soggetto che nasconde il volto con le mani. ( Andrea Domenico Taricco – “Corriere dell’Arte “ )