Home » CRITICA » Aldo Albani

Aldo Albani

Aldo Albani - Ferrari Renata

.

“Innamorata della figurazione trasposta nell’immanenza antropomorfa della giovinezza, germoglio vitale di ogni creatura, Renata Ferrari accompagna ogni lavoro con profondo senso umanista, esorcizzando posture , sguardi, atteggiamenti, con rara abilità gestuale, a significare l’esatta psicologia del personaggio.
In tale direttrice, l’unico addendo di rimando epocale è il drappeggio della veste indossata, mentre l’affascinante nudità naturalistica diffonde l’autentica verità di una dedicazione d’amore lungamente corteggiata.
Incantatrice surreale di immagini nuove lumeggiate da un alone di esoterico mistero, figlia prescelta di un Infinito cielo trapunto di stelle comete, Renata Ferrari in simbiosi con i prediletti riflessi ambrati (accesi lampi azzurro smeraldo, iperboli rosso fuoco, auree terre), esalta le proprie sinfonie intimiste in cui la poesia onirica giunge dritta al cuore come un romantico dardo infiammato d’amore.
Donde l’emozione istantanea, sorprendente, inattesa, irripetibile, che ci ricongiunge all’immenso spazio della libertà del pensiero : un costume intellettuale che sa parlare l’idioma della preveggenza.
Per tutto questo, l’artista sa regalarci la rinascita onirica di una remota gioventù, conducendoci quasi per mano, a visitare quel suo Universo Espressivo, per ritrovare la nostra identità smarrita in un’epoca travagliata dall’inquietudine.
A nostro spassionato giudizio, ci troviamo innanzi ad un’Artista autentica, assai sicuramente nata con la pittura nel sangue ,impressa come sigillo indelebile che, con silente umiltà ma, con grande fermezza, è riuscita ad alimentare un’eccellente espressione d’Arte Contemporanea, degna di essere ammirata con grande riguardo.”(Aldo Albani – critico d’arte)